Nuraghe Arrubiu vs Celtic Lesbow

Riepilogo

Alle 21 va in scena la penultima partita della seconda giornata, che vede opporsi Celtic Lesbow contro Nuraghe Arrubiu. Una partita ricca di storia tra due civiltà antichissime.
La partita inizia subito forte con i nuragici che provano a imporsi sui più giovani celtici, ai cui avevano lasciato con tanta sportività la palla del calcio d’inizio; in particolare si rende pericoloso Toti che in più di un’occasione riscalda i guantoni di Pala. Celtic resiste agli attacchi degli avversari con qualche difficoltà, ma le ripartenze sono il loro asso nella manica. Piras sguscia via dalla marcatura di tre uomini con una cavalcata sulla fascia destra e con tempismo perfetto passa il pallone in mezzo a Columbu M. che solo davanti al portiere non sbaglia e porta in avanti i bianco-verdi.
La reazione di Nuraghe Arrubiu non si fa attendere e infatti sono loro che continuano ad attaccare bersagliando la porta avversaria con tiri dalla distanza. Il tiratore più assiduo è sempre Toti, che ci prova da ogni posizione. Al 9’, dopo un lancio illuminante di Rocchigiani, con il controllo orientato manda al bar Columbu S. e tra lui e il gol c’è solo Pala, ma il suo tiro esce sbilenco sulla destra.
Con l’ingresso in campo di Gungui i celtici riescono a tenere meglio il pallone, e con delle triangolazioni perfette riescono ad arrivare al tiro più volte, dove Sica riesce ad a respingere pur con qualche difficoltà.
Per i nuragici è ancora Toti il più pericoloso: dopo una deviazione di testa di Gungi, si coordina e calcia al volo; Pala ci arriva in spaccata e mantiene il punteggio ancora sul 1-0.
Il raddoppio di Celtic dopo un lancio illuminante di Columbu S. che trova il suo compaesano Bussu sulla sinistra, il quale mette in mezzo per Fronteddu che di prima insacca il pallone alle spalle di Sica, colpevole di non essersi opposto con decisione all’attaccante.

Celtic si adagia sugli allori dopo il doppio vantaggio e sale in cattedra Casale che, con la collaborazione di un onnipresente Toti, sigla il gol che accorcia le distanze. Dopo il tiro defilato di del suo compagno di squadra dalla sinistra, Pala respinge centrale e il pallone resta pericolosamente all’intero dell’area di rigore, dove si avventa come un falco pellegrino Casale che entra in porta con il pallone.

I Celtic provano a riprendere quota dopo la dormita difensiva, e arrivano al tiro più volte, ma sempre da fuori area e inquadrando poco la porta.

Dopo una serie di parate di Pala, su Casale e Toti, il portiere di Olzai si vede piegare i guantoni dal tiro di Toti. Casale protegge il pallone al limite dell’area avversaria, e piazza il pallone sulla corsa del compagno che scarica con tutta la sua forza il pallone sotto l’incrocio. Pareggio quindi al campo de Sa Duchessa.

Nuraghe cerca di affondare il colpo e trovare la rete del vantaggio, ma sono i celtici a portarsi avanti grazie a Piras che viene servito ottimamente da Bussu, questa giornata in versione assistman, dopo aver vinto un contrasto a metà campo con Vargiu.

In chiusura di primo tempo si rendono pericolosi i nuragici prima con Casale e poi con Rocchigiani, ma senza sortire nessun effetto.

Nella ripresa gli unici che sembrano essere scesi in campo siano i Celtic che premono sull’acceleratore fin da subito. Conquistano un calcio di rigore, e sul dischetto si presenta Columbu S. che batte il portiere con estrema freddezza.
Dopo 2’ è l’ispiratissimo Cossu a far partire l’azione che porta la partita sul 5-2. Con un gran passaggio taglia il campo a metà, servendo Piras che successivamente sul secondo palo trova uno smarcatissimo Erittu che indisturbato mette alle spalle del portiere.

Casale prova a dare la scossa ai suoi servendo numerosi palloni per la conclusione a rete, ma non vengono sfruttati. Sempre lui ci prova da calcio di punizione, ma la sfortuna fa infrangere il suo tiro sul palo, colpito nella ribattuta anche da Rocchigiani.
Successivamente Pala si rende protagonista di due parate fondamentali su Casale e su Toti che mantengono i suoi a debita distanza dagli avversari.

Il gol del definitivo 6–2 arriva con Gungui che chiede il triangolo con Bussu e mette a sedere tre avversari con una doppia finta, la prima delle quali non era voluta, prima di concludere a rete.
Gli ultimi 7’ di partita sono un susseguirsi di azioni che portano la maggior parte delle volte a tiri centrali o di facile lettura per i portieri.

Celtic che trova il riscatto dopo la prima gara giocata a bassi ritmi. Il migliore in campo dei bianco-verdi è Piras che riesce a mantenere alta la concentrazione dei suoi, e in più di un’occasione sbroglia le lacune e i pasticci dei compagni.

Per i Nuraghe Arrubiu, i migliori in campo sono Casale e Toti che in fase offensiva sono gli unici a creare dei grattacapi la difesa avversaria.

Video

Dettagli

Data Ora League Stagione
Novembre 13, 2018 9:00 pm 2° Giornata Andata 2018

Stadio

Campo A
Via Is Mirrionis, 3, 09121 Cagliari CA, Italia

Risultati


KO KO FT