Nuraghe Arrubiu vs Celtic Lesbow

Riepilogo

Una pioggia leggera accompagna la partita di Cus Cup tra Celtic Lesbow e Nuraghe Arrubiu, pronta a diventare una tempesta di gol.

Il match inizia e alla prima occasione i Celtic si portano in vantaggio con Cossu che sfrutta l’invito a nozze di Erittu. Il gol del vantaggio fa calare il ritmo dei biancoverdi, che concedono due occasioni agli avversari, per altrettante distrazioni difensive: tutto parte sempre dai piedi di Casale che però non riesce a trovare il gol, grazie anche agli ottimi interventi di Pala.

Dopo gli sbandamenti difensivi Celtic inizia a giocare di squadra con delle ottime triangolazioni, che non vengono però concluse con il gol. A sfiorare il pareggio per Nuraghe è Paderi che arriva all’ingresso dell’area di rigore ma spara alto sopra la traversa.

I Celtic giocano la carta del supereroe Erittu, in veste di Assist-man: si fa largo tra le maglie di 3 difensori e spiana la strada per Gungui, che da un metro non può che insaccare e portare la squadra a due rete di vantaggio.

Nuraghe tenta un assalto disperato per agguantare il pareggio e si riversa nella metà campo avversaria. Cesaracciu prova il tiro da fuori sfruttando l’ottimo passaggio di Carta, ma non riesce a inquadrare la porta. Sempre Carta si rende protagonista, sfruttando l’autostrada che gli viene lasciata sulla fascia sinistra, ma il suo tiro viene respinto prima da Pala e poi da Fronteddu, che trova uno smarcato Cossu sulla linea del centrocampo. Parte il contropiede con Cossu e Piras protagonisti: Cossu si accentra e poi lascia per Piras, che beffa Murtas sul primo palo.

Il 3-0 dura per poco: è Carta, uno dei più attivi di Nuraghe, a dare il via all’azione che accorcia le distanze. Doppio passo che lascia sul posto il difensore e palla larga per Casale che mette sul secondo palo il pallone per Paderi che insacca a Pala battuto.

Quasi allo scadere Columbu S. vince vigorosamente un contrasto con Paderi e lascia partire il destro che beffa Murtas che pascolava sulla lunetta del centrocampo.

La ripresa inizia subito col botto, e la leggera pioggia si trasforma in una tempesta, con i Celtic che travolgono Nuraghe. Ancora Columbu S. trova il gol, complice ancora una volta Murtas: il tiro del numero 10 biancoverde è un rasoiata centrale su cui Murtas cerca di imporsi di piedi, ma tocca appena il pallone, che dopo essere passato sotto le sue gambe finisce oltre la linea di porta.

Sempre Carta prova a rendere meno amaro il passivo: azione in solitaria parte dalla sinistra con l’attaccante che in seguito si accentra e lascia partire un missile che però si infrange sulla traversa. Dopo l’assolo di Carta arrivano almeno altre 4 occasioni nitide per Nuraghe, con Casale e Cesaracciu che non riescono ad essere incisivi sotto porta, complice un Pala in grande spolvero: la sua percentuale di parate supera anche quella di Allison nella stagione 2017/2018.

A metà secondo tempo arriva però il gol del tennistico 6-1. È ancora una volta Erittu a servire l’assist per Fronteddu che controlla e tira sotto l’incrocio. Non passano neanche 2’ che il passivo diventa ancora più amaro per i Nuraghe: Columbu S. riceve in mezzo e mette a sedere il portiere avversario che si dimena a terra cercando di evitare il gol, ma il pallone finisce comunque dietro le sue spalle.

Murtas prova a farsi vedere come attaccante visto lo scarso rendimento da estremo difensore in questa partita: è lui che cerca di dare il via alle azioni offensive partendo palla al piede dalla sua area di rigore.

L’estremo difensore che fa ancora una volta un’ottima prestazione è Pala che si oppone di piede, con le mani, di pancia, con la faccia, con i capelli e con qualsiasi parte del corpo ai tiri degli avversari.

Al 20’ arriva il poker di Columbu S.: come Totti prima di lui, segna di pallonetto e si prende gli applausi di tutti i tifosi presenti in tribuna. Il numero 10 sulle spalle ha un certo peso, ma lui ha saputo onorare quel numero. Nei 5’ finali è assedio Nuraghe che cerca con le unghie e con i denti di rendere meno amaro il risultato: i continui tiri degli attaccanti non riescono a superare Pala se non all’ultimo minuto di gioco: calcio d’angolo di Casale che fa arrivare il pallone a Carta. Spalle alla porta riesce a controllare il pallone e poi di tacco sorprende l’estremo difensore. La partita finisce con il risultato di 8-2.

Il migliore in campo per i Celtic è Columbu S.: il poker rifilato agli avversari parla da solo. Con un risultato simile non è presente un peggiore in campo per i biancoverdi.

Il migliore in campo per i Nuraghe Arrubiu è Carta: prova a caricarsi sulle spalle il peso dell’attacco e riesce a trovare il gol solo in un’occasione, forse anche la meno nitida.

Il peggiore in campo per Nuraghe Arrubiu è Murtas: troppo spavaldo il portiere dei giallorossi, che lascia molte volte la porta incustodita e si avventura il territori che non sono di sua competenza: il risultato sarebbe potuto essere meno amaro se solo avesse mantenuto meglio la posizione.

Video

Dettagli

Data Ora League Stagione
Gennaio 23, 2019 8:00 pm 2° Giornata Ritorno 2018

Stadio

Campo A
Via Is Mirrionis, 3, 09121 Cagliari CA, Italia

Risultati


KO KO FT