Regolamento CUSCagliariCup

CUS CAGLIARI CUP

Torneo di Calcio a 5 maschile

Art. 1 – Il CUS CAGLIARI indice ed organizza la CUS Cagliari Cup per la stagione 2019/2020.

Art. 2 – Il torneo ha modalità di partecipazione OPEN: non ci sono restrizioni per l’iscrizione.

Art. 2.1 – In caso di inserimento in squadra di un giocatore minorenne, il CUS Cagliari richiederà autorizzazione scritta e firmata, in doppia copia originale, di un genitore o del tutore legale del minore, con allegata fotocopia del documento d’identità dello stesso.

Art. 3 – Ogni squadra può essere composta da un numero illimitato di giocatori, che per tutta la durata del torneo non potranno giocare con nessun’altra squadra partecipante.

Art. 4 – L’iscrizione al torneo ha il costo di 300 euro per squadra.

Art. 5 – Entro il 11 ottobre 2019 i rappresentanti delle squadre dovranno consegnare il modulo di iscrizione della squadra, compilato in tutte le sue parti, e la quota d’iscrizione.

Art. 6 – Ogni squadra, all’atto dell’iscrizione, dovrà:

  1. A) indicare il nominativo di uno o due responsabili, ai quali compete la rappresentanza della squadra e la titolarità di inoltrare eventuali reclami;
  2. B) presentare la lista dei giocatori che si intende tesserare, con un numero minimo di 8 persone;
  3. C) depositare, per ogni singolo atleta iscritto, un certificato di idoneità generica alla pratica sportiva, rilasciato dal Medico di base e/o da un Medico iscritto alla F.M.S.I. anche fotocopiato, purche recante timbro e firma del medico, oppure certificato di idoneità specifica in originale o eventualmente, se detenuto dalla Società di appartenenza partecipante ad attività delle Federazioni Sportive Nazionali in copia conforme all’originale con la dicitura “Copia conforme all’originale, conservata presso…” con timbro della società e firma del Presidente.

Tali certificati dovranno avere, in ogni caso, validità annuale e non essere scaduti; la mancanza del certificato o il certificato scaduto inibiscono all’atleta di partecipare a gare di questo e/o di altri Tornei organizzati dal CUS CAGLIARI. La responsabilità oggettiva sulle liceità e regolarità del certificato è a carico dell’atleta.

Tale certificato dovrà essere depositato alla Segreteria del CUS almeno un giorno prima dell’incontro a cui si intende prendere parte, al fine di consentire alla Segreteria di aggiornare la posizione nelle distinte che consentono la partecipazione alla gara.

Art. 7 – Il Tesseramento dei Giocatori potrà effettuarsi fino alla fine della fase a gironi, compatibilmente con gli orari di apertura della Segreteria.

Art. 8 – Gli arbitri del Campionato sono nominati dal CUS CAGLIARI.

Art. 9 – Gli incontri si disputeranno sul campo designato dal Cus Cagliari secondo il calendario che sarà compilato dal Comitato Organizzatore. Eventuali cambiamenti di orario e di data saranno tempestivamente comunicati mediante relativo avviso.

Art. 10 – Saranno pubblicati altresì i comunicati con i provvedimenti disciplinari assunti dagli Organi Giudicanti ed è fatto obbligo ad ogni rappresentante di squadra di prenderne visione.

Art. 11 – Il costo di partecipazione alle gare è di 30 euro per squadra a partita (semifinali e finali non hanno nessun costo).

Art. 12 – I palloni da gara verranno forniti dal comitato organizzatore all’arbitro per lo svolgimento di ogni gara in calendario. Le squadre sono responsabili dei palloni da gara ed è loro responsabilità  recuperarli nel caso questi si allontanino dall’area di gioco.

Art. 13 – Le spese organizzative (personale di custodia, spese di segreteria e generali) sono a totale carico del CUS CAGLIARI.

Art. 14 – All’atto dell’iscrizione ogni squadra dovrà versare una quota di 30€ come caparra nel caso di gara annullata per motivazioni direttamente attribuibili. La quota verrà restituita a fine torneo nel caso in cui non si siano commesse infrazioni. Nel caso la quota di caparra venisse usata per la copertura di una gara non disputata, la squadra dovrà versare in segreteria un’altra caparra, per la quale varranno le regole precedenti.

Nel caso di 2 infrazioni, se il comitato organizzatore lo riterrà opportuno e necessario, la squadra verrà squalificata dal torneo.

Art. 15 – Durante il Campionato, per ogni chiarimento o necessità, ci si potrà rivolgere alla Segreteria del CUS CAGLIARI nei giorni e orari di apertura al pubblico.

Art. 16 – Il CUS CAGLIARI declina ogni e qualsiasi responsabilità per quanto possa accadere ai partecipanti durante lo svolgimento del Campionato.

Art. 17 – La polizza assicurativa stipulata dal CUS CAGLIARI ha validità nei limiti e nei termini in essa fissati e non sono ammesse rivalse nei confronti dello stipulante. La polizza è affissa nella bacheca della segreteria

 

 

REGOLAMENTO TECNICO

Art. 1 – Il Torneo è articolato in due fasi: fase a gironi e fase a eliminazione diretta.

Art. 2 – A seconda del numero di squadre iscritte, la fase a eliminazione diretta potrà partire dagli Ottavi o dai Quarti di Finale a seconda del numero di squadre iscritte.

Art. 3 – La Fase a Gironi può prevedere gare di sola andata o di andata e ritorno, a seconda del numero di squadre iscritte al torneo.

Art. 4 – Nella fase a gironi, per determinare la classifica, saranno adottati, nell’ordine, i seguenti criteri:

1-miglior punteggio in classifica

2-risultato degli scontri diretti

3-migliore differenza reti della fase

4-maggior numero di reti segnate nella fase

5-sorteggio

Art. 5 – La vittoria varrà 3 punti, il pareggio 1 punto, la sconfitta 0 punti.

Art. 6 – Gli incroci degli ottavi saranno stabiliti in base alla posizione in classifica

Art. 7 – Le partite avranno la durata di 50 minuti, divisi in due tempi da 25’ continuativi e senza recupero.

Nelle fasi a eliminazione diretta i due tempi supplementari avranno la durata di 5 minuti ciascuno. Nel caso di pareggio, al termine le squadre si sfideranno ai calci di rigore, al meglio dei 5.

Art. 8 – Il tempo massimo di attesa di una squadra che si presenti in ritardo è fissato in 10’.

Art. 9 – Ogni squadra risponderà, prima dell’inizio della gara, all’appello dell’arbitro, svolto in base alle distinte preparate dalla segreteria. Indicherà anche i nominativi del Capitano e del Vice Capitano, Allenatore, e max 2 dirigenti accompagnatori (non giocatori). L’allenatore e i dirigenti dovranno essere comunque muniti di documento identificativo e dovranno firmare una liberatoria.

Art. 10 – Insieme agli elenchi gara, ogni squadra dovrà presentare all’arbitro i documenti di identità.

Art. 11 – è consentita la sostituzione illimitata dei giocatori indipendentemente dal ruolo ed in qualsiasi momento della partita purché compresi nell’elenco iniziale, previa presentazione all’arbitro dell’apposito tesserino.

Art. 12 – è fatto obbligo ad ogni squadra di munirsi di almeno una serie di maglie regolarmente numerate ed a ogni partecipante di munirsi di scarpe valide per il gioco del Calcio a cinque. Chi si presentasse sprovvisto della suddetta attrezzatura non potrà prendere parte alla gara.

 

 

REGOLAMENTO DISCIPLINARE

Art. 1 – Il CUS CAGLIARI cura la disciplina del Campionato mediante propri organi.

Art. 2 – Sono Organi Giudicanti:

1-la Commissione Disciplinare – Organo di 1° grado;

2-il Consiglio Direttivo del CUS CAGLIARI – Organi di 2° grado

Art. 3 – La Commissione Disciplinare è composta da due rappresentanti del CUS CAGLIARI e dal rappresentante degli arbitri. Essa adotta le sue decisioni, senza contraddittorio, esclusivamente sulle risultanze dei documenti ufficiali indicati nell’art. 25 del Codice di Giustizia delle Carte Federali F.I.G.C. (rapporto dell’arbitro, eventuale supplemento di rapporto, reclamo di parte) ed ha competenza a giudicare sulla regolarità di svolgimento delle gare nonché sulla posizione irregolare dei calciatori che hanno preso parte a gare di cui all’art. 7, punto 5, del predetto Codice di Giustizia F.I.G.C.

Art. 4 – Il Consiglio Direttivo del CUS Cagliari giudica avverso le decisioni di 1° grado e può sentire i reclami che ne abbiano fatto esplicita richiesta in sede di ricorso. Solo in presenza di impugnative d’innanzi al C.D. i reclamanti hanno diritto di prendere visione degli atti ufficiali di gara previo deposito di € 5,20 da versarsi in segreteria all’atto della loro richiesta. Tale somma sarà defalcata dal totale complessivo di € 15,50 dovuta quale tassa di reclamo.

Art. 5 – I reclami dinanzi agli organi giudicanti del CUS CAGLIARI devono:

  1. a) essere indirizzati all’organo giudicante competente ed essere firmati da un responsabile della squadra indicato all’atto dell’iscrizione;
  2. b) nel caso siano rivolti al Consiglio Direttivo, essere accompagnati dalla tassa di € 15,50 in segreteria;
  3. c) essere depositati presso la segreteria del CUS CAGLIARI entro la giornata di effettuazione della gara per la quale la sanzione disciplinare è stata comminata;
  4. d) i reclami per errore tecnico dell’arbitro nonché quelli redatti senza motivazione e comunque in forma generica sono inammissibili.

Art. 6 – L’inosservanza di cui all’art. 10 del R.T. non dà titolo all’atleta a partecipare alla gara e, ove vi partecipi, la squadra cui appartiene viene dichiarata perdente per 0 – 3 per responsabilità oggettiva e la penalizzazione di un punto in classifica generale. Art. 7 – Le ammonizioni sono valide per la fase in cui sono state comminate e al termine della stessa si azzerano. Nella fase a gironi dopo tre ammonizioni formali è automatica la squalifica per una gara. Le ammonizioni sono automaticamente azzerate al superamento della fase a gironi, fatto salvo il caso in cui il calciatore abbia ottenuto la terza ammonizione nell’ultima partita della fase. In tal caso, la squalifica sarà scontata nella prima partita del turno successivo.

Nelle fasi Ottavi e Quarti dopo due ammonizioni formali è automatica la squalifica per una gara. Le ammonizioni sono automaticamente azzerate al superamento dei Quarti, fatto salvo il caso in cui il calciatore abbia ottenuto la seconda ammonizione nell’ultima partita della fase. In tal caso, la squalifica sarà scontata in Semifinale.

Al termine della Semifinale, tutte le ammonizioni sono azzerate.

Il calciatore salterà la Finale solo nel caso di espulsione diretta o per doppia ammonizione nella Semifinale.

È fatta salva ogni altra più grave sanzione che potrà essere comminata dalla Commissione Disciplinare della quale comunque verrà data notizia nel Comunicato Ufficiale.

Art. 8 – L’inclusione in una squadra di giocatori che non abbiano comunque titolo a partecipare alla gara stessa comporta la perdita sportiva della gara con il punteggio di 0 – 6 e la penalizzazione di un punto in classifica. La sanzione è applicabile sia a reclamo di parte che d’ufficio, cioè sulla scorta degli atti ufficiali di gara.

Art. 9 – I giocatori e/o la/le squadre che si rendessero responsabili di episodi disdicevoli (aggressione all’Arbitro, rissa generale, etc.) saranno sottoposti a giudizio della Commissione Disciplinare, e esposti a ogni sanzione che la stessa riterrà opportuna.

Art. 10 – Per quanto non previsto nel presente regolamento, valgono le norme riportate sulle vigenti Carte Federali della F.I.G.C., mentre, per quanto ivi espressamente non previsto e non contemplato, inappellabile decisione verrà presa dal Consiglio Direttivo del CUS CAGLIARI.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *